Palazzo Serpini Salvetti Paletta Dai Pré

Verona
Trattativa riservata
5 Camere
4 Bagni
500 Mq.
Nel centro storico di Verona, sontuosa proprietà che occupa l’intero piano nobile di una delle dimore storiche più note, eleganti e preziose della città scaligera
Dettagli tecnici
Trattativa riservata
500 mq.
9
4
5
0
0
0 mq.
0 mq.
0 mq.
Vista Aperta
B
0
Aria Condizionata, Camino, Canna Fumaria, Doppio Ingresso, Impianto Satellitare, Lavanderia, Porta Blindata, Ripostiglio

Palazzo Serpini Salvetti Paletta Dai Pré

Codice: MB001649

“Questa casa dal genio felice del fu Sig. Pietro Antonio Serpini fu riempita di cose belle e rare appartenenti alle Bell’Arti. Di eguale inclinazione, e di eguali modi, ce ne vorrebbero molti nelle Città ed allora fiorirebbero le Arti”: così inizia la definizione che di Palazzo Serpini Paletta diede Saviero Dalla Rosa nel suo “Catastico” del 1803, un appassionato e chiaro omaggio, nonché già una perfetta descrizione introduttiva, alla bellezza di questa dimora nobiliare che costituisce un esempio fulgido di arte italiana del settecento in cui trionfano la raffinatezza, il colore e il gusto per il bello. Già di origine quattrocentesca e portato alla dimensione e struttura odierna nel ‘700 dalla Famiglia Serpini, Palazzo Serpini Salvetti Paletta Dai Pré è un capolavoro del rococò veronese che rapisce lo sguardo per la sublime ricercatezza e abbondanza di affreschi, sculture, quadri che abbelliscono i suoi saloni. Già l’ingresso al palazzo, attraverso un portone secentesco con un minuzioso intaglio in pietra tra putti, fiori e animali fantastici, secondo il gusto dell’epoca, lascia intuire il prestigio assoluto della dimora, cui si accede percorrendo un atrio interno ancora pavimentato in cotto originale che anticipa una doppia rampa di scale decorate da sculture di finissima fattura a soggetto mitologico realizzate da artisti veronesi del ‘600 e del ‘700. GH Luxury Estate propone in vendita il piano nobile del palazzo, una esclusiva proprietà che si estende su oltre 500 metri quadri quasi ancora tutti pavimentati con l’originario battuto di terrazzo veneziano del ‘700. Gli spazi sono imponenti e, soprattutto, unici per la magnificenza delle decorazioni, fra affreschi, stucchi, dipinti di nature morte riportati allo splendore originale grazie a un’accurata opera di restauro del 2012, fortemente voluta dagli attuali proprietari. Particolarmente degne di note sono due imponenti tele a opera di Pietro Rotari, cui è attribuito anche lo spettacolare soffitto affrescato, e di Carlo Salis, entrambi allievi del celebre Antonio Balestra, uno degli artisti più rappresentativi e caposcuola del settecento veronese. Attualmente adibito a raffinato luogo di incontri di rappresentanza, Palazzo Serpini si qualifica come residenza unica, dove la storia e l’arte italiana incontrano i comforts moderni, reale possibilità di una dimora nel bello e nel fascino tutto italiano di un palazzo nobiliare settecentesco. Per l’esclusività della location e il prestigio della proposta, ogni ulteriore informazione relativa verrà conferita unicamente nel corso di una conversazione riservata.
Mostra tutto